Piante per acquario: meglio finte o vere?

Il dibattito circa le piante vere e le piante finte per acquario divide da sempre gli appassionati: quali sono le migliori?

Quali i vantaggi di un tipo rispetto ad un altro? Non esiste una risposta valida in assoluto e per tutti: molto dipende dal tipo di acquario e di pesci ma anche dal tempo a disposizione e dalle priorità di chi se ne prende cura. Sono entrambi soluzioni valide, ognuna con le sue diverse caratteristiche.

 

piante-per-acquario-vive-o-finte

 

Vantaggi delle piante vere: nutrimento ed estetica

Partiamo con l’analisi dei punti di forza delle piante vere. Il primo riguarda una questione prettamente estetica: sebbene quelle finte siano ormai sempre più curate nei dettagli, non potranno chiaramente avvicinarsi al realismo di quelle vere, come accade per ogni cosa presente in natura. Ma, aldilà di questo, scegliere le piante vere ha anche un vantaggio funzionale: queste ultime infatti garantiscono un ecosistema ricco di benessere per i pesci. Per alcuni di essi, le piante vere servono anche come rifugio. Sarebbe sbagliato rinunciare ad esse per l’acquario solo perché si è convinti di non avere il pollice verde: proprio come avviene per le piante da terra, anche quelle acquatiche sono di diverso tipo e ce ne sono alcune molto facili da mantenere. Per maggiori dettagli potete trovarne un’ampia selezione sul sito Aquashopping.

 

piante-per-acquario-vive-o-finte

 

Vantaggi delle piante finte: manutenzione minima e prezzi bassi

Sicuramente i principali vantaggi delle piante finte per acquari si evidenziano a livello economico e pratico: costi bassi e minima manutenzione. Osservandole dal vivo si nota come ormai, essendo di qualità, queste piante abbiano colori vividi che le rendono nell’aspetto sempre più simili a quelle vere. Le piante finte per acquario non necessitano di fertilizzante, di anidride carbonica e di luce artificiale; non morendo, non assorbono ossigeno utile al processo di decomposizione e non rilasciano foglie che rischiano di intasare il sistema di filtraggio. Le piante artificiali inoltre non richiedono un particolare substrato: si può infatti scegliere indifferentemente tra ghiaia o sabbia. Se si scelgono piante finte bisogna fare attenzione che non abbiano parti taglienti e, ovviamente, che non siano realizzate con materiale tossico.

 

piante-per-acquario-vive-o-finte

 

Vere o finte, le piante per acquario rappresentano in ogni caso un valore aggiunto, da un punto di vista ambientale, funzionale o anche puramente estetico.

 

Foto e testo: JS

CasaTrend
24. set 2016

Album

Camere da letto
Porte e ingressi
Giardini
Decorazioni fai da te
Spazi di lavoro
Cucine
Soggiorni
Camerette
Bagni

Articoli

Trend
Racconti per immagini
Idee fai da te
Architettura
Soluzioni
Foto fai da te
Abbiamo letto per voi
Casa e dintorni
Free prints

Concorso a premi

Ultimo
Archivio
Condizioni

Utenti

I più attivi
Gli utenti che hanno commentato di più


Accedi

Pubblicità

Prezzi
Offerta
Widgets
Media

Contatti

Note legali
RSS
© Copyright
Google+