Come progettare il giardino dei tuoi sogni

Con la bella stagione chi ha sempre sognato di avere un giardino curato nei minimi dettagli potrà finalmente mettersi in azione.

Certo è, che per avere il giardino dei tuoi sogni dovrai sicuramente fare un progetto. Così facendo, oltre al rifacimento del giardino, avrai anche modo di capire cosa acquistare e quale sarà la spesa.

In questa breve guida ti forniremo qualche spunto su come rinnovare il tuo spazio verde.

Perché progettare

La fase di progettazione è fondamentale quando si ha in mente un rinnovo, sia che riguardi gli ambienti esterni della casa, che quelli interni. Solo così potrai avere un’idea del risultato che seguirà dopo il duro lavoro.

Certo, l’ideale sarebbe sapere usare un programma di modellazione 3D, ma in alternativa vanno bene anche le vecchie carta e matita.

Come prima cosa andranno prese le misure del giardino e considerati i vari ostacoli. A seguire bisognerà fare qualche riflessione su come inserire vari elementi nel contesto (siepi, muretti, pergolati, aiuole e prato) e sull’impianto di irrigazione. Quindi andranno delineate le zone di ombra, penombra e pieno sole.

Quali sono gli elementi indispensabili per un bel giardino

Per avere un giardino curato dovrai installare un impianto di irrigazione che riesca ad arrivare in ogni punto. Solo così potrai evitare che ci siano chiazze gialle dovute o alla troppa acqua o alla sua mancanza. Gli impianti di irrigazione in genere sono di 3 tipi:

  • interrati

  • superficiali

  • sub-irrigazione.

Anche l’illuminazione è un elemento importante da inserire in un giardino ben progettato. Questo perché, innanzitutto garantisce la sicurezza e poi rende lo spazio un luogo da vivere anche la sera, magari sotto ad un pergolato con dei comodi divanetti.

Bisogna poi considerare le opere in muratura. Esse sono utili per creare degli spazi da utilizzare durante la bella stagione ma anche per creare dei portici o pergole che donano maestosità alla casa.

Infine non bisogna dimenticare i complementi d’arredo da giardino. Tavoli, panche e divanetti possono essere messi proprio sotto al pergolato o al portico per gustare uno sfizioso aperitivo con gli ospiti.

Come scegliere le piante

La prima cosa da considerare nella scelta delle piante per il tuo giardino è l’esposizione solare e la composizione del substrato.

Se il giardino è adiacente ad altre case, è probabile che ci sia molta ombra. In questo caso sarebbero indicate le piante a foglie caduche per permettere il passaggio dei raggi solari in inverno. In questo modo si evita l’insorgere di muschi e muffe.

Se invece ami i fiori, considera che, almeno nelle ore centrali delle giornate estive, hanno bisogno di un po’ d’ombra per non soffrire ed appassire.

Per quanto riguarda il colore c’è da dire che il bianco tende ad esaltare le zone molto in ombra o gli angoli nascosti. Questo si può fare o scegliendo fiori bianchi, oppure mettendo dei sassolini bianchi alla base dell’aiuola.

Per le zone dedicate al relax meglio scegliere il blu con tutte le sue sfumature, mentre se si cerca l’effetto opposto, allora optare per il rosso, l’arancione o il giallo è una buonissima idea.

Il viola invece tende ad essere un colore più fresco e rilassante del blu, per questo lo si trova in molti pergolati avvolti da un bel glicine.
Ti abbiamo incuriosito? Puoi trovare altri spunti su quali piante scegliere  tra gli articoli che trovi in fondo a questo post.

Foto: archivio Casaetrend.it