Le cucine di Alessi

Onde sinuose e tecnologia d’avanguardia distinguono le nuove cucine di Alessi.

Dopo l’anteprima dedicata al contract, presentata al Salone del mobile 2012, di cui abbiamo parlato qui, Alessi apre le porte delle sue cucine dedicate alla casa contemporanea.

 

 

Anche questo progetto è nato dalla collaborazione con due aziende dinamiche e attente al design, Valcucine per i mobili e Oras, che ha realizzato la rubinetteria. Ne è nata una linea di cucine disponibili in tre finiture: vetro, acciaio e laminato, cui si aggiungerà anche il legno.

 

 

Alessi dedica gran parte della propria produzione proprio all’ambiente cucina, perciò una linea propria di mobili da cucina è da considerarsi un naturale proseguimento di un percorso avviato da anni. Questo progetto ha dato vita ad un ambiente completo in cui anche le pentole e gli attrezzi da cucina della Alessi, nonostante vantino un design versatile e praticamente eterno,  potessero ritrovare un proprio scenario ideale.

 

 

Sin dal principio si è resa comunque indispensabile una filosofia di fondo, che desse identità al progetto, individuata nella poetica della linea curva che si perpetua in tutti gli aspetti del design di queste cucine.

 

 

Le linee curve sono nate sotto la matita di Alessandro Mendini, che ha impostato la cucina su pochi concetti precisi: tecnologia ineccepibile, risparmio energetico, protezione ambientale, precisione ergonomica e un’estetica legata ai fattori intimi, evocativi ed emotivi. L’estetica della linea curva domina tutta l’immagine di questo progetto: un senso avvolgente, sinuoso, ondulato, dinamico.

 

 

Da anni Valcucine è nota per la sua grande attenzione all’aspetto dell’ergonomia e della sostenibilità delle proprie cucine, indispensabili per vivere in libertà gli spazi della propria casa. Piani di lavoro più profondi, nuovi sistemi di apertura delle ante, cappe dalle forme innovative sono stati pensati per liberare i movimenti e fruire con maggiore libertà delle cucine di alta qualità dell’azienda pordenonese. Per far confluire questi principi nella poetica della linea curva, il legno, il vetro e l’acciaio sono stati plasmati superbamente, superando le difficoltà rappresentate da un sistema produttivo ottimizzato per prodotti dalle linee rette.

Il progetto è stato concepito in modo da offrire infinite possibilità di personalizzazione.

Gli elementi sono intercambiali e separabili secondo le esigenze del committente, garantendo comunque una completa armonia d’insieme.

 

Design, tecnologia e ergonomia, queste le eccellenze di Valcucine che sono state applicate all’estro così tipico di Alessi per queste cucine che davvero non passeranno inosservate.

Foto: lacucinaalessi.com