Piscine interrate economiche: le migliori

Lontani dal vecchio stereotipo della piscina come prodotto di lusso, oggi parlare di piscine è parlare di un elemento d’arredo accessibile a tutti che rende lo spazio esterno unico e personale in cui poter trovare il giusto relax. La scelta cade sulle piscine interrate se si desidera avere una struttura duratura nel tempo che vada incontro alle esigenze dei padroni di casa, ma per la scelta ci sono dei dettagli da tenere presenti per risparmiare e per prendere la giusta decisione, soprattutto quando si ha la necessità di rispondere alla domanda che tutti si pongono: quali sono le migliori piscine interrate economiche?   

Prima di ogni cosa è importante, dopo aver chiaro lo spazio in cui collocarla, il tipo di filtrazione che si preferisce (a skimmer o a scolo), la dimensione, la forma, i rivestimenti e, non per ultimi, i costi, il budget che si ha a disposizione è fondamentale. Una volta ben chiari questi elementi si può procedere all’acquisto che dovrà sempre essere ben ponderato tenendo presente il rapporto qualità-prezzo.

I materiali per la loro realizzazione possono essere il cemento armato, i pannelli d’acciaio, la vetroresina, le lamiere d’acciaio. Naturalmente i costi variano a seconda del materiale, ma già in partenza è importante sapere che il cemento armato oltre a essere quello più utilizzato fino a oggi e quindi il più diffuso è anche quello inevitabilmente più costoso per i lavori di montaggio che richiede. A seguire si trova la vetroresina, costosa per il motivo opposto, lo è per la sua costruzione, ma non per la messa in opera. Ci sono poi i pannelli d’acciaio che rappresentano la migliore scelta qualità-prezzo perché la spesa è nella media così come la durata. Quelle realizzate con lamiere d’acciaio sono le migliori piscine interrate economiche perfette per rispondere ai canoni estetici senza però dilapidare il conto in banca. Questo tipo di piscina sul mercato è quella più richiesta proprio perché si adatta alle esigenze di tutti i padroni di casa che hanno il sogno della piscina in giardino.

Se si desidera risparmiare e non avere una struttura permanente si può optare per le piscine fuori terra che negli ultimi anni rappresentano la tipologia più scelta perché decisamente più economica e rapida rispetto alla classica piscina interrata. Anche in questo caso i modelli sono davvero molti e la scelta dipende esclusivamente dallo spazio a disposizione e dai gusti del padrone di casa. Nello specifico si possono scegliere piscine morbide gonfiabili, in pvc morbido, in lamiera d’acciaio, in legno, rivestite in legno. Quelle più economiche in questo caso sono sicuramente quelle morbide gonfiabili, mentre quelle più eleganti ed affascinanti risultano essere quelle in legno, un po’ più costose per il materiale utilizzato, ma si sa che il legno non è uno dei più economici.

Interrate o fuori terra, oggi le piscine rappresentano il sogno raggiungibile, quello realizzabile da chiunque abbia a disposizione i necessari metri quadrati nel suo giardino, senza andare incontro a spese cospicue come invece accadeva anni fa con i primi pochi modelli disponibili sul mercato.