Cucina: la top 5 dei migliori elettrodomestici per il 2023

Anno nuovo, vita nuova. Ciò che è vecchio o rotto si smaltisce, per lasciare spazio a nuovi arrivi. Specialmente nel regno assoluto di ogni casa italica: la cucina. Perché ogni italiano ha un particolare sentimento verso questo ambiente, il quale viene rinnovato molto più spesso di altre stanze, specialmente in termini di elettrodomestici. Ecco quindi i migliori 5 da comprare per il 2023.

Top 5 migliori elettrodomestici per la cucina nel 2023

Iniziamo la nostra speciale classifica con la friggitrice ad aria. Si tratta di una friggitrice a tutti gli effetti che consente, però, di realizzare leccornie dolci e salate senza bisogno di utilizzare l’olio da frittura. Il risultato è pienamente soddisfacente e la pietanza sarà a basso contenuto di grassi grazie alla mancanza dell’olio.

In top 5 rientra anche una tipologia moderna di frigorifero: quello con funzione tipo sbrinamento e produzione di ghiaccio. Si tratta di un frigo intelligente, che consente di produrre il ghiaccio e al tempo stesso si sbrina autonomamente, aumentando la qualità della conservazione degli alimenti. In una cucina del 2023, poi, non può mancare un forno multifunzione. Un forno multi-modalità è sicuramente comodo perché offre anche la grande chance di cotture contemporanee e separate.

Gli italiani, infine, sono grandi cultori del vino e del caffè. Quindi perché non installare in casa una cantinetta per il vino, che possa conservarlo alla temperatura ideale per essere servito. Mentre per il caffè non esiste solo il bar, ma diverse tipologie di macchinette, che sono utilizzabili con cialde o capsule. Ci sono persino quelle che macinano i grani di caffè e montano il latte, per un cappuccino buono come al bar.

Nuovi elettrodomestici: consigli per risparmiare

Ovviamente la scelta di questi nuovi elettrodomestici deve essere oculata per un doppio fine: ottenere prestazioni di qualità non impattando sulla bolletta elettrica. Ecco perché è sicuramente un’ottima scelta quella di comprare solo apparecchiature ad alta efficienza energetica. Per farlo, al momento dell’acquisto bisogna lanciare un’occhiata al cartellino, preferendo quelli che presentano una A stampata sul talloncino informativo.

Il risparmio, quindi, diventa notevole soprattutto nel medio e lungo raggio, per quanto lì per lì la spesa di acquisto risulti piuttosto alta e ci si potrebbe trovare in difficoltà in caso si abbiano altre uscite fisse, come la rata della macchina o il mutuo. In questo scenario è consigliabile informarsi su come funziona un prestito per il consolidamento dei debiti, grazie ad alcune guide in rete che spiegano in dettaglio vantaggi e modalità per ottenerli. Qualora, invece, si abbia a disposizione abbastanza liquidità, la scelta migliore resta quella di pagare tutto l’importo immediatamente. Per risparmiare ulteriormente, e non solo a livello energetico, esistono altri piccoli trucchi.

Tra i più curiosi c’è il metodo delle 24 ore, che consiste nel pensare per un giorno se comprare o meno un qualcosa che altrimenti avremmo acquistato di impulso. Anche portarsi il pranzo al lavoro da casa è un modo per risparmiare quasi 500 euro l’anno, permettendoti di mangiare anche meglio. Infine, si può provare ad andare a fare spesa a pancia piena. Qualcuno dice che a stomaco pieno la voglia di comprare cibo diminuisca notevolmente. Provare per credere.