La ricorrenza di Ognissanti, non solo ceri e crisantemi

Cimiteri, tombe, fiori, ceri … ma anche la possibilit√† di trovare un po' di pace per riflettere.

 

ognissanti, cimiteri, fiori e ceri - ispirazioni, idee e riflessioni

 

L'autunno è giunto a metà del proprio cammino e le giornate ormai col cambio dell'ora si sono fatte corte. Ormai dovremo affrettarci per vedere ancora gli sprazzi dei tramonti e dei riflessi dorati tra le foglie ingiallite.

 

ognissanti, cimiteri, fiori e ceri - ispirazioni, idee e riflessioni

 

La ricorrenza di Ognissanti rappresenta spesso il sinonimo di giri estenuanti in cerca di crisantemi e ciclamini a prezzi abbordabili, pulizie esasperanti delle lapidi e giri di parenti che non si vedono per tutto l'anno.

 

ognissanti, cimiteri, fiori e ceri - ispirazioni, idee e riflessioni

 

I cimiteri in questi giorni si sono trasformati in dei suggestivi collage di piccoli riquadri colorati. E la natura ha aggiunto il proprio tocco autunnale. Una passeggiata tranquilla a scorrere i nomi di chi ci ha preceduto, infissi sulle pietre delle vecchie lapidi libera ricordi e racconti che ormai pensavamo di aver scordato.

 

ognissanti, cimiteri, fiori e ceri - ispirazioni, idee e riflessioni

 

Tutte le culture dedicano delle giornate al ricordo dei defunti, incoraggiando ad instaurare un rapporto simbolico con gli antenati. Non è un caso che in numerosi stati la ricorrenza sia sancita con una festività ufficiale.

Alcuni di noi vanno al cimitero durante le celebrazioni, altri preferiscono farlo in momenti di mimore affluenza; e poi ci sono gli individualisti che si oppongono a fare memoria dei propri antenati in un giorno imposto dall'alto. Ognuno seguendo la propria opinione in fatto di memoria dei defunti.

 

ognissanti, cimiteri, fiori e ceri - ispirazioni, idee e riflessioni

 

Da una decina di giorni sopra ai cimiteri si leva un bagliore rossastro. Negli ultimi decenni i ceri si sono evoluti e ormai sono molto frequenti quelli a ricarica solare, ognuno con il proprio ritmo e il proprio colore – rosso, verde, viola tipo Milka, giallo, blu. Con la loro lucina a intermittenza sono solo un vago ricordo del fatto che la fiamma del cero è un simbolo ancestrale della vita che lambisce il corpo.

 

ognissanti, cimiteri, fiori e ceri - ispirazioni, idee e riflessioni

 

Le forme di lutto sono assolutamente personali e sarebbe davvero inopportuno dettarne le regole.

Di solito una persona che perde un caro è sotto choc oppure alza la voce per protestare: è un periodo di frequenti pianti, nonostante non si percepisca ancora del tutto le dimensioni e l'irrevocabilità della perdita. Quindi si alternano fasi di autocommiserazione, depressione, rabbia, rimpianti, paura e tristezza.

La fase di negazione ci protegge dal renderci conto della totalità  delle dimensioni della perdita: no, non è vero, non è morto, adesso tornerà a casa.

Poi arriva la tristezza profonda, quando incominciamo a percepire come sarà vivere senza la persona cara. Ci manca.

L'ultima fase di lutto a volte è piena di rabbia dato che ci ha abbandonati una persona senza la quale la vita è così difficile.

Forse ci sentiamo in colpa per non aver fatto qualcosa per il defunto. Tutte queste sensazioni sono normali e addirittura indispensabili per un lutto. Nessuno lo passa secondo dei percorsi prestabiliti e siamo in molti a esprimere la tristezza anche in forme esteriori che dalla società potrebbero essere giudicate superflue o ridicole.

 

ognissanti, cimiteri, fiori e ceri - ispirazioni, idee e riflessioni

 

Nonostante ciò la società non può permettersi di decidere quale sia il modo adatto per elaborare un lutto, quanti ceri bastino a supplire alla tristezza e quante volte bisognerebbe lucidare la lapide per un lutto decente.

Tuttavia è senz'altro necessario che una persona sana prima o poi elabori e concluda il proprio lutto. Allora arriva anche il momento giusto per verificare il proprio rapporto con la tomba del caro.

 

ognissanti, cimiteri, fiori e ceri - ispirazioni, idee e riflessioni

 

Se curiamo la fredda pietra e togliamo assiduamente le erbacce dalla ghiaia – non è forse segno che diamo la precedenza alla morte piuttosto che alla vita?

 

ognissanti, cimiteri, fiori e ceri - ispirazioni, idee e riflessioni

 

Sui cimiteri sono misteriosamente attratta dalle vecchie tombe che non portano i segni di un lutto fresco. Le tombe con le vecchie rose, i cespugli un po' troppo sviluppati e le pietre consumate dalla pioggia. Mi paiono come una vittoria della vita sulla morte. Del rinnovamento sullo spegnimento. Della nascita sulla morte.

 

ognissanti, cimiteri, fiori e ceri - ispirazioni, idee e riflessioni

 

“Perché quando ci siamo noi non c’è la morte,

quando c’è la morte noi non siamo piú.”

                                               Epicuro

 

Il primo novembre è il culmine dei festeggiamenti del ricordo dei defunti. Visiterete i cimiteri e le tombe dei vostri cari?

 

ognissanti, cimiteri, fiori e ceri - ispirazioni, idee e riflessioni

 

Mirjam