Mercato immobiliare a Bari: prezzi e richieste in crescita

Una situazione molto varia è quella che caratterizza l’ambito degli immobili a Bari. Le ultime analisi effettuate in questo settore mettono in evidenza che ci sono diverse informazioni che devono essere assolutamente considerate. In particolare ciò che si è riscontrato negli ultimi mesi è un aumento dei prezzi delle abitazioni, una tendenza che è da valutare con grande attenzione. Se in media l’aumento dei valori corrisponde all’1,2%, ci sono alcune aree della città che si caratterizzano per un incremento molto alto, anche per ciò che riguarda le richieste. Analizziamo tutti i dettagli.

Richieste in crescita a Bari

La crescita delle richieste si può notare molto, ad esempio, nella zona di Torre a Mare. Qui spesso si spostano coloro che vivono in centro, con l’obiettivo di avere a disposizione delle case di più ampie dimensioni o delle soluzioni indipendenti.

La situazione è ottimale anche dal punto di vista delle locazioni. Su siti specializzati si possono trovare case in affitto a Bari per tutte le esigenze, in particolare facendo affidamento al portale Immobiliovunque.it, un punto di riferimento essenziale per chi ha intenzione di prendere un appartamento in affitto o di acquistare un immobile.

Sul sito gli acquirenti possono trovare tanti annunci immobiliari che sono stati scelti da agenzie selezionate, in modo da garantire la qualità delle proposte. Il tutto è inserito all’interno di una piattaforma pratica e funzionale, che non solo propone annunci di case e ville in vendita o in affitto, ma mette a disposizione anche notizie aggiornate e approfondimenti sul mondo immobiliare.

Per quanto riguarda la situazione di Bari, per esempio, sappiamo che in alcune aree della città, come Poggiofranco-Policlinico, si verifica una domanda sempre più orientata nei confronti delle abitazioni principali che presentano spazi esterni molto grandi. Sempre in queste zone c’è una grande richiesta di edifici anche per ciò che riguarda gli investimenti, proprio perché qui sono presenti l’Università e il Policlinico.

Prezzi che rimangono invariati, almeno fino a qualche mese fa, anche per il quartiere di Borgo Antico e di Murattiano. Nello specifico la domanda è molto variegata a Murat. Qui gli immobili, soprattutto quelli degli anni ’50 e degli anni ’80, sono proposti a prezzi che vanno da 2.500 a 4.000 euro al metro quadro, con una forte richiesta in particolare delle prime case, ma con una ripresa vera e propria anche dei locali dedicati alle attività commerciali.

Ma abbiamo parlato anche dell’area Borgo Antico, che si contraddistingue sempre di più per la richiesta di case vacanze e di strutture ricettive di questo tipo. Una domanda alta anche per il fatto che, da qualche tempo, trovano una certa ripresa anche i flussi del turismo. Gli investitori, di conseguenza, sono alla ricerca di nuovi immobili sui quali destinare un certo budget.

La situazione nell’area di Torre a Mare

Nell’area di Torre a Mare, che abbiamo citato in precedenza, invece, non sono presenti costruzioni nuove in grandi quantità, considerando anche i vincoli dal punto di vista paesaggistico. Esistono, però, delle ottime opportunità di ristrutturazioni, che possono avere dei prezzi che vanno anche fino a 3.000 euro al metro quadro.

Le case degli anni ’40 e degli anni ’50, rivolgendosi al mercato immobiliare dell’usato, possono avere dei costi che vanno da 1.800 a 2.000 euro al metro quadro, con punte di 2.400 euro, nel caso in cui si abbia a disposizione la vista sul mare.

Molto elevata anche la richiesta di case in affitto, tanto che a volte l’offerta disponibile non è in grado di far fronte a tutte le domande. Per quanto riguarda il canone delle locazioni, in riferimento ad un bilocale, in questa zona si può parlare di circa 400 euro al mese.