Organizzare un evento in giardino: cosa occorre e gli stili di tendenza

Stare insieme organizzando un evento particolare a casa propria, nel proprio giardino, che sia un compleanno, una festa di laurea o un semplice aperitivo o una cena informale con gli amici e perché no se vi piacciono le sfide un po’ più impegnative un anniversario di nozze, si può fare e non si tratta di qualcosa di molto complesso ma sicuramente va studiato con attenzione a partire dalle misure del proprio giardino.

Se vi piace organizzare eventi in giardino, vi segnaliamo una mini guida da cui prendere spunto con alcuni punti che vi aiuteranno nella realizzazione del vostro evento proprio come l’avete immaginato, pronti?

Cosa occorre per organizzare un evento in giardino

Facile facile, prima di tutto per poter organizzare un evento nel vostro giardino, scegliete il tema e decidete lo stile, progettate gli spazi per gli angoli del buffet e delle animazioni, non dimenticate un’area dove potersi accomodare per parlare ma anche un posto dove potersi scatenare con quattro salti e l’area per i bambini oltre che lo spazio musicale. Cosa della massima importanza, l’elettricità e le luci! Dovrete quindi attivarti per contattare chi si occupa di noleggio gruppo elettrogeno, così da evitare un costoso acquisto che altrimenti non utilizzereste.

L’illuminazione e l’elettricità sono componenti importantissime in ogni evento a maggior ragione se l’evento è organizzato outdoor, nessuno vorrebbe restare al buio e senza musica al proprio party; come ovviare al bisogno di extra elettricità? Con un generatore portatile che sopperirà magnificamente al fabbisogno per tutto il tempo della festa. Se vi state chiedendo a chi rivolgersi per fare in modo che la corrente resti stabile durante tutto l’evento outdoor abbiamo una soluzione: dovreste contattare Boels.it.

Una volta deciso lo stile: esotico, boho o shabby chic, country o personalizzato sulla base dei gusti dei festeggiati, scegliete con cura il tema e i colori da usare per gli arredi e l’allestimento della tavola, tenendo presente la primaria regola del bon ton: less is better than more, non esagerate e lasciate spazi liberi affinché gli ospiti si possano muovere agevolmente.

Decidete l’area dove la musica e le luci faranno da cornice perfetta per le danze senza dimenticare che le luci creeranno l’atmosfera ideale, festosa ma al contempo intima e piacevole e viaggeranno a braccetto con la musica che da sempre è l’anima delle feste. Per rendere ancora più magica l’atmosfera avvolgete le luci con rami rampicanti che nasconderanno i fili elettrici e regaleranno un effetto lucciole molto suggestivo soprattutto quando il giorno lascerà lo spazio alla sera.

La tavola merita un posto d’onore, magari proprio sotto un grande albero per sfruttarne l’ombra e la brezza leggera nel caso di una giornata afosa. Un’altra opzione è sicuramente una tenda ampia a sufficienza che possa ospitare la tavola per gli adulti e a fianco un tavolo più basso per i bambini, così che tutti abbiano modo di godersi il garden party.

Il cibo scelto va di pari passo con la scelta dello stile, se avrete optato per uno stile esotico date spazio a piatti speziati e colorati ma che possono essere graditi a tutti; se la scelta è caduta sullo stile shabby chic optate per piatti eleganti dai sapori provenzali, sullo stile country viaggerete sicuri con piatti semplici e saporiti a base di carne, in ogni caso calcolate che per i bambini servirà un menù più semplice.

Tra gli spazi dedicati, non dimenticate l’angolo foto o photo booth dove non possono mancare gadget divertenti ma anche la giusta illuminazione e la musica in sottofondo, perché non c’è evento che si rispetti senza la giusta condivisione sui social! E l’angolo cocktail, dove poter assaggiare la bevanda preferita o un cocktail particolare!