Una madia per il soggiorno organizza lo spazio in modo elegante

La madia per il soggiorno è la soluzione salvaspazio per riporre oggetti e per creare un elemento di design irrinunciabile.

Dalle opzioni rustiche o di recupero fino alle madie per il soggiorno di puro design, questo elemento d’arredo, in tutte le sue versioni, offre linee sorprendenti. È un modo elegante e furbo per arredare lo spazio e organizzare gli oggetti di casa.

Dal disimpegno alla zona living, scegliere una madia richiede qualche piccolo accorgimento che va oltre la semplice selezione del materiale e del colore. Eccoti qualche consiglio in più, per non sbagliare durante la progettazione.

Dove mettere una madia per il soggiorno?

La prima domanda che viene spontanea quando si pensa alla madia per il soggiorno è quella più classica: dove metterla?

Partendo dal presupposto che tu abbia chiare le misure della zona living, sappi che non c’è una regola fissa. Trattandosi di un mobilio così versatile e comodo, starà bene un po’ dappertutto.

C’è chi preferisce optare per una madia colorata e vibrante, pronta a fare da ripiano per elementi decorativi come piante, quadri o specchi. Altri, invece, scelgono di mantenere una coerenza stilistica con il resto dell’arredamento per renderla meno statement, e dunque parte integrante di un design coeso. La scelta è tua: vuoi metterla in risalto oppure no? Nel primo caso, puoi anche optare per luci direzionali d’accento per una nota scenografica in più.

Quanto dovrebbe essere grande una madia per il soggiorno?

Quando si parla di questo tipo di mobilio, è sempre meglio non strafare. Opta per delle dimensioni che si armonizzino al resto della stanza.

Per quanto una madia capiente possa ingolosire l’amante dei cassetti e dei ripiani che organizzano lo spazio, è bene cercare una dimensione che non vada a ingombrare lo spazio calpestabile. I soggiorni più piccoli, per esempio, possono giovare di una madia con ante scorrevoli, in modo da potersi muovere agevolmente intorno ad essa anche quando sono aperte per accedere al loro interno. Le ante a ribalta sono perfette per quel tocco leggermente vintage che offre agli spazi un sapore particolare, anche se possono occupare diverso spazio.

Abbinare la madia ad altri complementi da soggiorno

La madia è ormai un complemento d’arredo vero e proprio. Un tempo questo mobile veniva conservato negli spazi della cucina, e il suo ripiano veniva utilizzato per impastare pane e torte che venivano poi riposte al suo interno per conservarsi meglio. Oggi, il concetto di madia si è dilatato ed espanso e se ne vedono negli ingressi, nei soggiorni, nelle sale da pranzo ma anche in camera da letto.

Se hai deciso di inserire una madia in soggiorno, non usarla solo come un mobile contenitore ma decorala, personalizzala e sfrutta tutto il suo potenziale.

Le madie più moderne si abbinano alla perfezione a lampade da tavolo di design da affiancare a riviste, libri ed elementi decorativi come vasi dalle linee minimal.

Se il soggiorno è piccolo e hai la necessità di farlo sembrare più grande, puoi appendere uno specchio – le ultime tendenze lo vogliono tondo – oppure creare una piccola wall gallery con tanti quadri di diverse dimensioni.