Guida alla scelta di una minipiscina

Dopo una lunga e magari stressante giornata lavorativa oppure dopo una sessione di allenamento abbastanza impegnativa chi non sente il desiderio di un bagno rilassante con annesso massaggio, da soli o magari in compagnia dei propri familiari?
Oggi questo desiderio può essere soddisfatto giornalmente senza il bisogno di recarsi in una SPA o in qualsiasi altro centro benessere; esiste infatti una soluzione che può portare la SPA a casa propria: una minipiscina con idromassaggio, ovvero relax e benessere racchiusi in un’unica soluzione per mettersi alle spalle stanchezza, stress e tensioni. Si tenga poi conto che i modelli attuali sfruttano anche la cromoterapia grazie a un’illuminazione a led multicolore per un’esperienza sensoriale e rilassante davvero unica.

Ma come scegliere la minipiscina che fa al proprio caso? Vediamo di fornire qualche utile consiglio considerando che in commercio sono disponibili minipiscine adatte a qualsiasi esigenza.

Scegliere una minipiscina: le dritte per non sbagliare

Lo spazio a disposizione
La prima cosa che è necessario prendere in considerazione quando si ha intenzione di acquistare una minipiscina è lo spazio a disposizione; le combinazioni sono varie; se l’abitazione non è particolarmente grande, ma si dispone di un giardino o di un prato di ampie dimensioni, è consigliabile optare per una minipiscina idromassaggio da esterno che potrà diventare anche una simpatica attrazione per gli amici che apprezzeranno senz’altro i piscina party che organizzeremo.

Se non si ha a disposizione un giardino e la casa non è comunque di grandi dimensioni, nessun problema; oggi sono disponibili modelli di minipiscina di dimensioni ridotte che possono adattarsi a qualsiasi tipo di situazione.

Se, terza combinazione, non si hanno problemi di spazio né per quanto riguarda l’esterno né per quanto concerne l’esterno, allora la scelta diventa del tutto personale; chi ama rilassarsi in santa pace, senza alcuna distrazione, forse apprezzerà di più un modello da interno; al contrario, chi è un amante della compagnia e si diverte a organizzare feste e grigliate, dovrebbe optare per una minipiscina idromassaggio da esterno.

Minipiscina interrata o fuori terra?
Meglio un modello interrato oppure uno fuori terra? Dipende.

Un modello fuori terra è sicuramente più facile da installare; è sufficiente avere una superficie stabile dove posizionarlo e dotarlo degli allacci idrico ed elettrico. È la soluzione ideale nel caso si pensi, in futuro, di voler spostare la minipiscina in un’altra posizione.

Se invece si opta per un modello interrato, non si avrà la possibilità di spostarlo in un’altra zona. D’altra parte, le operazioni di gestione e di pulizia sono sicuramente meno impegnative nelle minipiscine interrate piuttosto che in quelle fuori terra. Nelle strutture interrate, infatti, la pulizia è limitata alle parti esterne, mentre le strutture fuori terra devono essere completamente igienizzate.

Il fattore estetico
Qui si entra in un terreno molto complesso; in commercio sono disponibili materiali, forme e finiture molto differenti fra loro e quindi la scelta è essenzialmente legata al proprio gusto personale; ovviamente, soprattutto nel caso di una minipiscina da interno, è opportuno valutare l’abbinamento con l’arredo della stanza destinata ad accogliere la minipiscina.

Comunque sia, le minipiscine moderne sono elementi d’arredo in grado di rendere i propri spazi accattivanti, eleganti e glamour.