Quali sono le differenze tra le tende a caduta e le tende a bracci

Quando si tratta di scegliere la tenda da sole perfetta da posizionare all’esterno della propria casa, si deve fare mente locale su tutta una serie di aspetti sia logistici che strutturali. Sostanzialmente ci si trova di fronte a un bivio, per quel che concerne i modelli e la tipologia di supporti. Da un lato troviamo le tende a caduta mentre dall’altro invece le tende a bracci. Ma quali sono le loro caratteristiche e cosa le differenzia? Vediamolo insieme.

Installazione, tessuto e manutenzione ma anche struttura: le cose da sapere

Le tende da sole a caduta scendono a filo della parete di casa, si possono installare a soffitto e anche sotto il balcone. Consentono di ottenere in pochi attimi un perfetto separé tra l’interno e l’esterno dell’appartamento. Nel caso in cui si voglia molta ombra, l’ideale sarà optare per le tende a caduta, perché la schermatura che sono in grado di offrire è totale sia frontalmente che lateralmente. Il modello di tende da sole a caduta è molto semplice da montare: ci si può dedicare a questa operazione anche in autonomia con il fai da te.

Diversamente da quanto invece accade con le tende a bracci, per il montaggio delle quali è sempre necessario l’intervento di un installatore. La tenda da sole a bracci va a creare una sorta di tettoia mobile sopra una zona ben precisa dello spazio aperto. E’ molto pesante e necessita di muri più grossi: ecco perché viene installata a muro e non a soffitto. Qui, in pratica, viene offerta una copertura piuttosto ampia che – però – non è sufficiente a proteggere la casa lateralmente dai raggi solari. Tornando alle tende da sole a caduta, esse si presentano dal punto di vista estetico come più moderne e in grado di svecchiare l’immobile dove vengono installate. Sono disponibili anche con cavetto laterale, in questo modo si può tenere la tenda a caduta chiusa per metà e non fino a sotto. Possono scendere dritte oppure a sbalzo (ci sono dei braccetti che vengono in genere offerti come optional).

I modelli a caduta con braccetti sapranno dare più ariosità rispetto a quelli verticali. Il loro tessuto può essere rimosso e sostituito oltre che pulito con grande facilità (anche in lavatrice). Anche qui bisogna fare un distinguo rispetto alle tende a bracci, la cui pulizia è molto complessa soprattutto perché non è possibile smontarle in maniera autonoma. I modelli a caduta sono maggiormente indicati per condomini, negozi e alberghi. Sia le tende da sole a caduta che quelle a bracci sono molto facili da usare, in entrambi i casi è presente un rullo sul quale il telo viene avvolto. C’è un meccanismo che consente di srotolare o arrotolare il telo stesso in base alle necessità del momento.