Soluzioni di qualità per il bagno

Se un tempo veniva considerato solo un locale di servizio, oggi il bagno riceve una notevole attenzione e considerazione quando si tratta di arredare una casa, anche perché esso ha a che fare con il benessere di chi ci vive. Proprio per questo motivo vale la pena di prestare la massima attenzione alla scelta dell’arredamento, per esempio optando per dei sanitari classici, soluzioni che assicurano un tocco di eleganza senza rinunciare a un fascino vintage. Gli amanti della praticità possono puntare sui rubinetti Grohe e sui miscelatori Grohe per il bagno, sinonimo di comodità e funzionalità, pur non rinunciando a una vasta gamma di scelta e di stili differenti. Insomma, a ognuno il proprio bagno, per sentirsi bene, rilassarsi e dedicarsi alla cura di sé.

Tradizione e innovazione

Quando si desidera conferire a questo ambiente della casa un’allure ricercata ma al tempo stesso romantica, si può dotare il bagno di un gusto rétro con l’implementazione di sanitari dallo stile classico. Le proposte che si possono trovare in commercio in questo momento spesso denotano design evergreen, con soluzioni che non passano mai di moda proprio perché richiamano le epoche di un passato più o meno lontano. Ciò non vuol dire, tuttavia, che si sia costretti a rinunciare a una tecnologia all’avanguardia o a fare a meno di materiali di pregio. Le forme più eleganti e tradizionali si possono coniugare con rifiniture moderne e caratteristiche contemporanee, all’insegna di linee semplici ed essenziali.

Tra i tanti aspetti che è bene valutare nella scelta degli arredi del bagno non ci si può dimenticare della facilità di manutenzione e di pulizia: si parla, infatti, di un ambiente della casa in cui le condizioni igieniche sono fondamentali, ed è per questo che occorre privilegiare i materiali meno impegnativi da questo punto di vista. Optare per sanitari e arredi classici vuol dire avere la possibilità di scegliere tra forme differenti, che spaziano dalle linee più sinuose alle geometrie più squadrate.

Gli elementi d’arredo del bagno

Per la rubinetteria, per esempio, si può pensare a proposte romantiche, con dettagli preziosi in cristallo o in vetro, ma anche in ceramica, che vanno a decorare le classiche finiture cromate o in acciaio inox. I sanitari sospesi vanno sempre più di moda in questi anni, mentre quelli a pavimento sono prediletti da chi vuol rimanere sul classico, magari beneficiando di formati più grandi rispetto a quelli dei modelli minimal più contemporanei. Qualunque sia la scelta estetica, però, non bisogna dimenticare che in bagno la parola d’ordine da rispettare è comfort.

Per rievocare i wc più tradizionali la cassetta dell’acqua può essere verticale ed esterna, mentre lo scarico – sempre rimanendo in una prospettiva vintage – può essere dotato di una catenella o di una leva. Per quel che riguarda l’arredo bagno e i rivestimenti, c’è solo l’imbarazzo della scelta, a seconda dello stile da cui ci si vuol lasciare ispirare: quello provenzale o quello vittoriano, per esempio, senza dimenticare l’Art Nouveau di inizio Novecento e le varie influenze francesi.

Come si diceva, non si può trascurare la selezione dei materiali, che deve risultare il più possibile accurata e, soprattutto, oculata in una prospettiva di lungo termine: ecco, allora, che un copriwater in legno oltre a risultare estremamente raffinato riesce a rievocare le produzioni inglesi più antiche.
Ma non è facile nemmeno rinunciare a cuor leggero alla ceramica. Ovviamente a condizione che essa sia di alta qualità, magari con finitura lucida di colore bianco, anche se è sempre meno raro imbattersi in modelli colorati o addirittura neri. Per chi ha voglia di soluzioni più moderne, basta optare per rivestimenti innovativi, studiati e realizzati per fare in modo che il calcare e lo sporco non si depositino sulle superfici.

Lavabi per ogni tipologia

Passando ai lavabi, le alternative tra cui decidere non sono certo poche: dai lavabi da incasso e quelli da semi incasso, ai lavabi da appoggio e quelli sospesi. Questi ultimi, a loro volta, possono essere dotati di semicolonna o esserne privi. Inoltre, non vanno dimenticati i lavabi freestanding e a colonna. Identificare il modello più adatto per il proprio bagno impone non solo di tenere conto delle abitudini personali, ma anche di considerare le caratteristiche del locale e le sue dimensioni.

Secondo gli esperti di interior design, la soluzione che in questo periodo va più di moda è rappresentata dai lavabi da appoggio, che si presentano come elementi di arredo autentici e hanno il pregio di limitare l’ingombro. Essi sono in grado di adattarsi a qualsiasi genere di consolle o di mobile e sono disponibili in una grande varietà di colori, di forme e di dimensioni. Non hanno bisogno di alcun supporto, invece, i lavabi sospesi, i quali sono concepiti per essere installati a parete, con il sifone che – a seconda dei casi – può essere incassato all’interno di una semicolonna oppure a vista. Come si può notare, la libertà di configurazione dell’arredo è davvero grande, e va sfruttata fino in fondo.