Scale interne, 6 consigli per scegliere bene

Le scale rappresentano da sempre un elemento che, quando è possibile, volentieri viene valorizzato e messo in bella mostra. Se infatti le case più modeste hanno sempe avuto delle scale strette e ripide, una soluzione che soprattutto permette di risparmiare spazio, le case più abbienti hanno da sempre vantato scalinate sontuose e piene di fascino.

Negli ultimi anni le scale di design, almeno nelle versioni industriali, sono ormai alla portata di tutti e vengono usate per rendere più accattivante la casa, per dare un tocco in più all’ambiente. Uno dei materiali più usati, dopo la muratura, è sicuramente il legno, un materiale naturale e rassicurante che può essere usato tanto negli ambienti rustici quanto negli ambienti più contemporanei. Spesso le soluzioni più semplici sono anche quelle più economiche, ma i prezzi delle scale in legno variano anche in base alla quantità di legno utilizzata (occhio agli spessori), alla sua qualità (legno massello, essenze pregiate o legno lamellare) e alla personalizzazione (quantità di ore necessarie alla progettazione e alla realizzazione). Vediamo delle linee guida a cui fare attenzione durante la progettazione delle tue scale.

 

1. Le dimensioni della pedata e dell’alzata

Durante la progettazione delle tue scale dovranno essere ben valutate l’altezza da superare e l’ingombro previsto per le scale. Non lasciarti affascinare troppo da scale con pedate molto strette o alternate oppure da scale con diverse curve. Se la scala sarà quotidianamente in uso, sarà molto importante che sia confortevole, che le eventuali curve siano regolari e i gradini siano tutti di dimensioni uguali. La scala dovrà avere un rapporto favorevole tra l’altezza del gradino e la lunghezza della pedata, in modo da non confondere il passo e indurre le persone a inciampare o fare passi falsi. Una pedata confortevole dovrebbe avere almeno 28 cm e un’altezza di ca. 17 cm, un’altezza che non ci stanca eccessivamente e ci permette di mantenere un buon ritmo di camminata.

 

 

2. La forma

Nonostante esistano tante forme di scale interne, alla fine sarà lo spazio a disposizione a condizionare le tue scelte. A seconda dei fori previsti o del soppalco da costruire, potrai scegliere delle scale rettangolari, con o senza poggiolo, oppure rotonde, a chiocciola, elicoidali o di forme più sinuose e personalizzate.

Nell’uso quotidiano sarebbero da preferire le forme più regolari, nella scala a chiocciola il diametro minimo consigliato è di almeno 120 cm. Maggiore sarà il diametro, più confortevole sarà la camminata, mentre sui diametri minori sarà sempre più difficile portare nelle mani anche oggetti non particolarmente ingombranti.

scale: stopnice-jezersek.si

3. I materiali

A seconda dell’uso degli ambienti a cui sono destinate le scale, dovrai fare attenzione a non scegliere materiali troppo delicati. Essenze di legno troppo tenere infatti rischieranno di essere graffiate dalle scarpe, mentre delle scale di metallo potrebbero essere troppo rumorose per accedere agli ambienti destinati al riposo.

 

 

4. Il parapetto

Alcuni designer e architetti per ottenere linee e ambienti più puliti rinunciano ai passamani e alle ringhiere, a scapito della sicurezza. Il nostro consiglio è di non lasciarti tentare da queste soluzioni, metti la sicurezza al primo posto e cerca una soluzione dal design gradevole. Capita che siano gli stessi architetti a rinunciare alla loro idea originale, facendo montare delle balaustre dopo essersi procurati loro stessi qualche brutta ingessatura dovuta alla caduta da un scala senza protezioni.

 

 

5. Gli ambienti sottostanti

Capita di vedere, specialmente nei loft soppalcati, scale a sbalzo o comunque senza alzata, che sormontano zone riposo o addirittura la cucina. Purtroppo, se i tuoi tempi non ti permettono di dedicarti quotidianamente alla pulizia delle scale, esse accumulano molto rapidamente la polvere. Questa polvere tende poi a cadere nella zona sottostante, perciò sarebbe meglio prevedervi delle zone non troppo delicate.

 

 

6. L’illuminazione

Che tu decida di illuminare le tue scale con delle bellissime luci segnapasso incassate oppure ti accontenti di normali applique collegate a due interruttori, la cosa più importante sarà il loro orientamento e la capacità di non lasciare in ombra eventuali zone pericolose. Non sottovalutare questo punto di vista, nonostante si tratti di casa tua, spesso sono proprio le scale la zona della casa in cui avvengono gli incidenti più gravi.